Lunedì, 07 Gennaio 2019 18:26

Un libro per uscire dall’isolamento

Vota questo articolo
(0 Voti)

Ho scoperto la lettura durante una situazione difficile della mia detenzione. Ricordo che poco prima di iniziare a leggere, per passare il tempo, contavo i bacherozzi presenti nella cella dove mi avevano rinchiuso, facevo flessioni e me la prendevo con chiunque provasse ad avvicinarsi.

Un giorno quasi per caso, un mio compagno di detenzione, che lavorava come bibliotecario nel carcere dove mi trovavo, si avvicinò alla cella di isolamento dove ero rinchiuso e mi chiese se avevo voglia di leggermi un libro per passare il tempo. Accettai titubante la sua proposta e poiché non avevo tante alternative presi quel libro, “L’aquila nel cielo” di Ken Follet. L’ho lessi in pochi giorni, divorandolo e una volta finito, chiamai subito l’assistente della polizia penitenziaria, chiedendo di poter avere una lista dei libri presenti in biblioteca. Fui subito accontentato e in men che non si dica, il bibliotecario me ne portò un altro e un altro ancora e così facendo in quel periodo mi feci una vera e propria scorpacciata di libri e di avventure di ogni genere. Non smisi mai più di leggere. Quella brutta esperienza, mi insegnò e mi fece capire che non dovevo limitarmi a vivere quest’esperienza, se pur negativa, rinunciando alla vita, dovevo invece, sfruttare e trasformare ogni tempo ed ogni occasione in modo costruttivo per crescere ed espandermi culturalmente. Solo così, sono stato in grado di modificare il mio destino, trasformando la mia mente in un vulcano in piena attività, da cui fuoriescono un sacco di idee sane, positive, propositive e innovative.

C. D. B.

Letto 175 volte

+ POPOLARI

  • Sovraffollamento e morti in carcere +

    Sovraffollamento e morti in carcere

    Cinque anni la durata “dell’effetto Torreggiani”, ora i dati del

    Read More
  • Un libro per uscire dall’isolamento +

    Un libro per uscire dall’isolamento

    Ho scoperto la lettura durante una situazione difficile della mia

    Read More
  • Come funziona la biblioteca nella Casa Circondariale di Torino +

    Come funziona la biblioteca nella Casa Circondariale di Torino

    La Biblioteca della Casa Circondariale di Torino , in funzione dal

    Read More
  • 1

abbonamento

Salva

Salva

Salva

Letter@21 N° 10 - Novembre 2018

Letter@21 © Eta Beta S.C.S. - L.go Dora Voghera, 22  - 10153 Torino
Tel. 011.81.00.228 - Fax 011.81.00.250
E-mail: lettera21@etabeta.it

© 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Letter@21 è un supplemento di Magazine Eta Beta
Testata telematica e periodica registrata presso il Tribunale di Torino
n.173/2016 RG n. 4564/2016 - La redazione

Sostieni Letter@21 con una donazione
Puoi donare in modo protetto e sicuro direttamente da questa pagina tramite PayPal.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta il loro utilizzo Per saperne di più