Martedì, 12 Febbraio 2019 16:37

Finalmente semi-libero

Vota questo articolo
(1 Vota)
Photo by Dawid Zawiła on Unsplash Photo by Dawid Zawiła on Unsplash

Dopo tante speranze e altrettanti patimenti, il mio sogno sta prendendo progressivamente forma. Mi lascio alle spalle i dolori del passato per vivere il presente e raggiungere i nuovi obbiettivi del futuro.

Ricordo ogni giorno che ho passato recluso nella Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino. Otto anni, dove, dopo mille difficoltà e tante cadute, ho imparato e conosciuto una parte di me fino a prima sconosciuta e impensabile.

Ho fatto tanti allenamenti e partite con La Drolâ la squadra di rugby interna al carcere di Torino che rimarrà per sempre la mia prima e fondamentale identità, ho bisticciato per quattro anni con i miei professori del Liceo fino ad arrivare a volergli bene come a delle persone di famiglia e riuscendo a conseguire la maturità contro ogni mia mia sincera aspettativa e qui ho iniziato a credere che si può fare tutto nella vita basta solo volerlo credendoci e lottando con tutte le proprie forze e si può veramente raggiungere ogni qualsivoglia obbiettivo.

Non sono cresciuto (invecchiato) solo fisicamente in questo periodo, ma visto che l’età porta sempre anche tanta saggezza ho preso consapevolezza della mia forza mentalmente arrivando a scegliere di iniziare il percorso universitario e la mia prima e vera esperienza lavorativa presso la cooperativa Eta Beta con un tirocinio formativo che si è trasformato a tempo debito in un vero e proprio lavoro permettendomi di uscire con la misura alternativa alla detenzione della semi-libertà.

C. D. B.

Letto 92 volte

+ POPOLARI

  • Sovraffollamento e morti in carcere +

    Sovraffollamento e morti in carcere

    Cinque anni la durata “dell’effetto Torreggiani”, ora i dati del

    Leggi tutto
  • Un libro per uscire dall’isolamento +

    Un libro per uscire dall’isolamento

    Ho scoperto la lettura durante una situazione difficile della mia

    Leggi tutto
  • Come funziona la biblioteca nella Casa Circondariale di Torino +

    Come funziona la biblioteca nella Casa Circondariale di Torino

    La Biblioteca della Casa Circondariale di Torino , in funzione dal

    Leggi tutto
  • 1

abbonamento

Salva

Salva

Salva

copertina

Letter@21 © Eta Beta S.C.S. - L.go Dora Voghera, 22  - 10153 Torino
Tel. 011.81.00.228 - Fax 011.81.00.250
E-mail: lettera21@etabeta.it

© 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Letter@21 è un supplemento di Magazine Eta Beta
Testata telematica e periodica registrata presso il Tribunale di Torino
n.173/2016 RG n. 4564/2016 - La redazione

Sostieni Letter@21 con una donazione
Puoi donare in modo protetto e sicuro direttamente da questa pagina tramite PayPal.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta il loro utilizzo Per saperne di più