Venerdì, 06 Novembre 2020 15:01

Tutto chiuso

Vota questo articolo
(0 Voti)
Photo by Piotr Stefański on Unsplash Photo by Piotr Stefański on Unsplash

Riceviamo e pubblichiamo il Comunicato Stampa dell’Ufficio Garante dei diritti delle persone private della libertà personale della Città di Torino, in merito a tre appuntamenti che si terranno online tra il 9 e l'11 novembre su emergenza sanitaria e luoghi della privazione della libertà.

Comunicato Stampa del 5 Novembre 2020

TUTTO CHIUSO

L’emergenza sanitaria nei luoghi di privazione della libertà personale

A cura di: Francesca Bonetto, Chiara De Robertis, Carolina Di Luciano

Il report Tutto Chiuso fotografa le aree di privazione della libertà personale della nostra Città durante l’emergenza sanitaria da Covid-19. Un’analisi attenta e puntuale che mette in evidenza tutte le criticità del sistema penitenziario nella sua incapacità di rispettare la regola base: il distanziamento sociale. Il report raccoglie dati, eventi, commenti che, messi per iscritto, vogliono lasciare traccia di quanto è accaduto, di quante buone prassi siano state messe in atto e di quali difficoltà siano emerse. L’Ufficio Garante ne discuterà con chi, a vario titolo, opera nell’universo penitenziario e del trattenimento amministrativo: l’amministrazione penitenziaria, la Prefettura, l’organismo nazionale di garanzia e tutela dei diritti delle persone private della libertà personale, ma anche le fondazioni (come Compagnia di San Paolo) e le associazioni (come Medici Senza Frontiere, Antigone, l'Associazione Nazionale Museo del Cinema) che sono intervenute, con strumenti diversi, per fronteggiare lo stato d’emergenza.

La presentazione del rapporto, oltre a rappresentare un’occasione per esporre quanto avvenuto nei mesi passati, costituirà un’importante opportunità di riflessione su quale sia l’eredità lasciata dalla prima ondata dell’emergenza sanitaria e quali insegnamenti possano essere spesi oggi, momento in cui si è alle prese con una seconda ondata. Da febbraio a luglio sono state 81 le persone detenute positive al Covid-19 presso la Casa Circondariale torinese, a fronte dei 287 casi totali registrati in tutta Italia. Nel corso degli incontri si tenterà di capire come prevenire la diffusione del contagio oggi all’interno dei luoghi di privazione della libertà, ma anche cosa offrire alla comunità reclusa affinché il tempo dell’epidemia non sia un tempo sospeso e il carcere non sia più “Tutto Chiuso”.

  • Lunedì 9 novembre 2020 dalle ore 17:00 alle ore 19:00
    TUTTO CHIUSO. L’emergenza sanitaria nei luoghi di privazione della libertà della città di Torino: La Garante in dialogo con le istituzioni della Città. Un resoconto della gestione dei luoghi detentivi durante i mesi passati e una riflessione congiunta sull'attualità dell'emergenza e sulle azioni da intraprendere.
  • Martedì 10 novembre 2020 dalle ore 17:00 alle ore 19:00
    CELLE CHIUSE. Il carcere a prova di Covid-19: azioni, carenze, prospettive: L'intervento della società civile a supporto della comunità di ristretti è stato fondamentale durante i mesi di chiusura. Adesso, cosa si è imparato e in che misura si è pronti ad affrontare una nuova eventuale chiusura?
  • Mercoledì 11 novembre 2020 dalle ore 17:00 alle ore 19:00
    FRONTIERE CHIUSE. La detenzione dei migranti verso nuove forme di trattenimento: La chiusura delle frontiere e la sospensione dei rimpatri hanno messo in dubbio la legittimità del trattenimento di persone straniere nei Centri per il Rimpatrio. Nonostante ciò, in questi mesi, si è assistito al mantenimento dello status quo e al crearsi di nuove forme di trattenimento.

9-10-11 NOVEMBRE 2020 dalle 17:00 alle 19:00
Stanza Virtuale del Consiglio Comunale
https://comunetorino.webex.com/ meet/dirittoditribuna

Parteciperanno: IP.M "Ferrante Aporti", C.C. " Lorusso e Cutugno", GEPSA - Direzione CPR, Prefettura di Torino, Garante Regione Piemonte, Compagnia di San Paolo, Medici Senza Frontiere, Antigone, Associazione Nazionale Museo del Cinema, Human Rights Migration Law Clinic, CILD.

Nella medesima occasione si presenterà la ricerca “La gestione dell’emergenza sanitaria nel CPR di Torino”, elaborata in collaborazione con la clinica legale Human Rights and Migration Law Clinic.

Letto 144 volte
Ebook gratuito

abbonamento

Salva

Salva

Salva

+ POPOLARI

  • Emergenza o libertà +

    Emergenza o libertà

    Il carcere in tempo di coronavirus. Un tempo difficile e

    Leggi Tutto
  • Carcere di Torino: Covid19, non siete soli +

    Carcere di Torino: Covid19, non siete soli

    Con la speranza che un’azione tempestiva per la riduzione significativa

    Leggi Tutto
  • Carcere Lorusso e Cutugno: I.C.A.M. “La madre e il suo principe” +

    Carcere Lorusso e Cutugno: I.C.A.M. “La madre e il suo principe”

    Diversità, prospettive, ordine, incontro, umanità … e una fiaba rom. Sono

    Leggi Tutto
  • 1

Letter@21 © Eta Beta S.C.S. - L.go Dora Voghera, 22  - 10153 Torino
Tel. 011.81.00.228 - Fax 011.81.00.250
E-mail: lettera21@etabeta.it

© 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Letter@21 è un supplemento di Magazine Eta Beta
Testata telematica e periodica registrata presso il Tribunale di Torino
n.173/2016 RG n. 4564/2016 - La redazione

Sostieni Letter@21 con una donazione
Puoi donare in modo protetto e sicuro direttamente da questa pagina tramite PayPal.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta il loro utilizzo Per saperne di più