Giovedì, 01 Ottobre 2020 17:53

Sonia Caronni confermata garante dei diritti delle persone private della libertà di Biella

Vota questo articolo
(0 Voti)
 Photo by Joakim Honkasalo on Unsplash Photo by Joakim Honkasalo on Unsplash

Riceviamo e pubblichiamo il Comunicato Stampa dell’Ufficio Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Regione Piemonte, in merito alla conferma di Sonia Caronni a garante dei diritti delle persone private della libertà di Biella.

 Il COVID non ferma i garanti: avanti con il Coordinamento piemontese e la Conferenza nazionale dei Garanti territoriali. Presto disponibile la Relazione annuale.

La Città di Biella ha confermato Sonia Caronni come Garante comunale dei diritti delle persone private della libertà. In carica da aprile 2016, Caronni è stata confermata ieri con voto unanime del Consiglio Comunale. Il Garante regionale Bruno Mellano, ringraziando il Sindaco di Biella Claudio Corradino, esprime soddisfazione per una nomina che conferma l’indiscutibile valore della Garante e dà ulteriore impulso alla Rete dei Garanti piemontesi, unica in Italia perché dotata di un Garante per ogni città sede di carcere.

Il COVID non ha fermato l’azione dei Garanti territoriali: i garanti piemontesi si riuniranno martedì 6 ottobre per fare il punto della situazione sui singoli istituti e sugli interventi progettuali in corso. La riunione sarà da remoto per le limitazioni dovute all’emergenza sanitaria in corso.

Inoltre, tutti Garanti territoriali delle persone private della libertà si riuniranno a livello nazionale nella loro Assemblea Annuale il 9 e 10 ottobre a Napoli, presso la sede del Consiglio Regionale della Campania.

Mellano, che sarà impegnato nella sessione tematica relativa a “Reinserimento sociale e accoglienza delle persone private della libertà” ha dichiarato cheSarà un’ottima un’occasione di scambio e confronto tra tutti coloro che a vari livelli territoriali ricoprono un importante ruolo di garanzia. Prevenzione sanitaria, lavoro, istruzione e reinserimento sociale sono solo alcuni dei temi che affronteremo con la convinzione che la ripartenza post COVID del mondo del carcere non possa prescindere da un’attiva partecipazione al dibattito da parte di tutte le componenti del mondo dell’esecuzione penale, dalla magistratura di sorveglianza, ai decisori politici, passando per l’Amministrazione penitenziaria, i Garanti e la comunità penitenziaria nella sua interezza.

Infine, il Garante regionale ha concluso la sua relazione annuale delle attività ed è pronto a presentarla in Consiglio Regionale, così come previsto dalla sua legge istitutiva: si tratta di un documento che non vuole essere solo un resoconto burocratico delle attività dell’ufficio, ma che vuole rappresentare una visione a 360 gradi dei quattro assi portanti che reggono l’azione del Garante: area dell’esecuzione penale, della sicurezza, del controllo delle migrazioni e dell’area sanitaria, che, insieme, vanno a costituire un presidio a tutela di libertà generali e non solo di coloro che vivono a vario titolo limitazioni nella propria libertà personale.

Garante regionale delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Regione Piemonte

Letto 82 volte
Ebook gratuito

abbonamento

Salva

Salva

Salva

+ POPOLARI

  • Emergenza o libertà +

    Emergenza o libertà

    Il carcere in tempo di coronavirus. Un tempo difficile e

    Leggi Tutto
  • Carcere di Torino: Covid19, non siete soli +

    Carcere di Torino: Covid19, non siete soli

    Con la speranza che un’azione tempestiva per la riduzione significativa

    Leggi Tutto
  • Carcere Lorusso e Cutugno: I.C.A.M. “La madre e il suo principe” +

    Carcere Lorusso e Cutugno: I.C.A.M. “La madre e il suo principe”

    Diversità, prospettive, ordine, incontro, umanità … e una fiaba rom. Sono

    Leggi Tutto
  • 1

Letter@21 © Eta Beta S.C.S. - L.go Dora Voghera, 22  - 10153 Torino
Tel. 011.81.00.228 - Fax 011.81.00.250
E-mail: lettera21@etabeta.it

© 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Letter@21 è un supplemento di Magazine Eta Beta
Testata telematica e periodica registrata presso il Tribunale di Torino
n.173/2016 RG n. 4564/2016 - La redazione

Sostieni Letter@21 con una donazione
Puoi donare in modo protetto e sicuro direttamente da questa pagina tramite PayPal.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta il loro utilizzo Per saperne di più