Giovedì, 10 Febbraio 2022 13:21

... qualcosa di meglio del diritto penale!

Vota questo articolo
(0 Voti)
Photo by @Mediamodifier on pixabay.com Photo by @Mediamodifier on pixabay.com

Domenica 13 febbraio alle ore 10.30 presso la Sala Conferenze - POLO DEL ‘900 in corso Valdocco, 4A a Torino un seminario per contribuire a sostenere il dibattito pubblico avviato dall’Associazione internazionale “Nessuno tocchi Caino – Spes contra Spem” sul tema: “Non un diritto penale migliore, ma qualcosa di meglio del diritto penale”.

Un appuntamento per riprendere la lezione del politico e giurista tedesco Gustav Radbruch, riproposta in Italia anche da Aldo Moro per cui "Una pena retributiva, speculare al delitto, appare come  insensata e inutile: il carcere non è solo un luogo di privazione della libertà, ma è diventato “un luogo di pena” dove la malattia, il dolore, la sofferenza, il patimento sono i tratti dominanti e strutturali di un’istituzione condannata alla recidiva" e per riflettere su un'idea di giustizia che non punisce e separa, ma ripara e riconcilia, che fa leva sulla forza della parola e del dialogo, della speranza e dell’amore.

Dopo i saluti di Gianna Pentenero, Assessore Comune di Torino al lavoro e attività produttive, il seminario vedrà avvicendarsi gli interventi, moderati da Bruno Mellano, Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà della Regione Piemontedi di:  Elisabetta Zamparutti, componente per conto dell'Italia del CPT, il Comitato europeo per la Prevenzione della Tortura e delle pene o trattamenti inumani o degradanti, e Tesoriera di Nessuno tocchi Caino; padre Guido Bertagna, referente del Gruppo “Giustizia Riparativa” di Torino; Laura Scomparin,  docente di Diritto Penitenziario e Vice Rettrice dell’Università di Torino; Marco Pelissero docente di Diritto Penale dell’Università di Torino e presidente dell’Associazione Italiana Professori di Diritto Penale; Davide Petrini, Docente di Diritto Penale dell’Università di Torino; Rita Bernardini, Presidente di Nessuno tocchi Caino; Rita Russo, Provveditore dell’Amministrazione penitenziaria del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta; Davide Mosso, avvocato; Fabio Ghiberti, avvocato membro dell’Osservatorio Corte Costituzionale dell’Unione Camere Penali; Mirco Consorte, avvocato membro del Consiglio Direttivo della Camera Penale di Torino; Monica Cristina Gallo, garante comunale delle persone private della libertà di Torino; Raffaele Orso Giacone, garante comunale dei detenuti di Ivrea; Sergio Rovasio, Presidente dell’Associazione radicale “Marco Pannella”; Mario Barbaro, Segretario Associazione “Marco Pannella” e componente della Segreteria del Partito Radicale.

A seguire le conclusioni di Sergio D’Elia, Segretario di “Nessuno tocchi Caino – Spes contra Spem”.

Per esigenze organizzative legate al Covid la Sala avrà una capienza limitata e quindi si suggerisce di prenotarsi all’indirizzo: https://polodel900.secure.force.com/eventi?IdEvt=a0C6N000000WmeO

[CS Nessuno Tocchi Caino]

Letto 339 volte

+ POPOLARI

  • Valutare l’impatto sociale del lavoro in carcere +

    Valutare l’impatto sociale del lavoro in carcere

    Questo il titolo del numero monografico della rivista “Studi Zancan”

    Leggi Tutto
  • La televisione parla di carcere +

    La televisione parla di carcere

    Non sono molti i programmi televisivi dedicati al carcere, ma

    Leggi Tutto
  • Work in progress +

    Work in progress

    Letter@21 torna a fare sentire la propria voce, dopo un

    Leggi Tutto
  • 1

abbonamento

Salva

Salva

Salva

liberazioni 2021 cop

Sostieni Letter@21 con una donazione
Puoi donare in modo protetto e sicuro direttamente da questa pagina tramite PayPal.