Martedì, 07 Maggio 2019 14:33

Letter@21 al Salone del Libro 2019

Vota questo articolo
(0 Voti)
Letter@21 al Salone del Libro 2019 Foto by Redazione Eta Beta Scs

Per il quinto anno consecutivo Letter@21, la rivista dal carcere di Torino, è presente al Salone internazionale del Libro. Anche in questa trentaduesima edizione presso lo spazio della cooperativa Eta Beta, sarà possibile ritirare una copia cartacea della rivista, mentre il consueto momento di riflessione su cultura, inclusione, carcere e territorio è previso per venerdì 10 maggio.

Il nuovo numero della rivista e l’evento organizzato presso lo spazio dell’Alleanza delle Cooperative Italiane vogliono porre una lente d’ingrandimento per evidenziare le carenze del sistema carcerario italiano, soffermandosi su alcune parole chiave per esaminare come la costruzione di nuove periferie, non solo geografiche, e di nuovi muri sia sempre dietro l’angolo. Studi e considerazioni che fanno emergere vecchi “mali” del sistema penitenziario e dati su cui riflettere: si parla di nuovo di sovraffollamento, ma il numero complessivo dei reati diminuisce.

Per questo Letter@21 continua la propria opera di sensibilizzazione e promozione di pensieri e attività che prevedano prospettive per chi ha commesso un reato, la “possibilità di un futuro”. Come nel caso di Vallette al centro, progetto a cura della cooperativa Eta Beta SCS, ammesso al finanziamento Pon Metro Torino (misura 3.3.1.A), dove i percorsi inclusivi sono pensati a partire dall’innovazione, avvalendosi della tecnologia, per creare nuovi prodotti capaci di generare un positivo scambio tra chi è privato della libertà ed il territorio.

Venerdì 10 Maggio - ore 15:00 -16:00
Dibattito: Periferie in gioco. Vallette al centro
Padiglione OVAL Stand: X26 – Y25  
La cultura può rendere interessante ogni luogo, in ogni luogo ci sono intelligenze ed opportunità che possono rendere meno temibile la realtà. Dal carcere al territorio e da questo  al carcere: uno scambio di opportunità informative, formative e di lavoro.

Intervengono:

  • Stefano Tallia (Segretario Associazione Stampa Subalpina)
  • Donatella Genisio (Presidente Eta Beta Scs)
  • Domenico Minervini (Direttore Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino)
  • Bruno Mellano (Garante regionale delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale)
  • Monica Cristina Gallo (Garante dei diritti delle persone private della libertà di Torino).

G. B.

Letto 806 volte

+ POPOLARI

  • Valutare l’impatto sociale del lavoro in carcere +

    Valutare l’impatto sociale del lavoro in carcere

    Questo il titolo del numero monografico della rivista “Studi Zancan”

    Leggi Tutto
  • La televisione parla di carcere +

    La televisione parla di carcere

    Non sono molti i programmi televisivi dedicati al carcere, ma

    Leggi Tutto
  • Work in progress +

    Work in progress

    Letter@21 torna a fare sentire la propria voce, dopo un

    Leggi Tutto
  • 1

abbonamento

Salva

Salva

Salva

liberazioni 2021 cop

Sostieni Letter@21 con una donazione
Puoi donare in modo protetto e sicuro direttamente da questa pagina tramite PayPal.