Venerdì, 13 Ottobre 2017 18:46

"Cinevasioni" Bologna

Vota questo articolo
(1 Vota)

È in corso in questi giorni a Bologna, e fino al 14 ottobre 2017, il festival CINEVASIONI, il Primo Festival del Cinema organizzato e proiettato all'interno di casa circondariale, la Dozza di Bologna.

Come ci tengono a precisare gli organizzatori Cinevasioni è si un festival che si effettua in carcere, ma non esclusivamente un festival sul carcere. L'obiettivo della manifestazione è portare il linguaggio e la cultura cinematografica all'interno della realtà carceraria e aprire il carcere ad autori e studiosi del cinema. Durante l'anno si si sono svolti percorsi di formazione, intitolati 'Ciakincarcere', che hanno preparato i detenuti ad essere competenti giurati del festival.

Tra i film in concorso SICILIAN GHOST STORY di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia (la vicenda di una giovane che non si arrende alla sparizione del ragazzo di cui è innamorata, il figlio di un boss della mafia locale che è stato rapito), EASY, UN VIAGGIO FACILE FACILE di Andrea Magnani (in questi giorni nelle sale), LA PELLE DELL'ORSO di Marco Segato, LA RAGAZZA DEL MONDO di Marco Danieli (che esplora il poco conosciuto mondo dei Testimoni di Geova) e PIÙ LIBERO DI PRIMA di Adriano Sforzi (la toccante storia di Tomaso Bruno, rinchiuso per lunghi anni all'interno del carcere di Varanasi in India).

Merita poi una particolare attenzione poi CHI SALVERÀ LE ROSE? di Cesare Furesi che vede come protagonista Carlo Delle Piane a cui andrà il premio alla carriera di Cinevasioni, la Farfalla di ferro, realizzata nelle officine interne della Casa circondariale. Come racconta lo stesso attore "Ho accettato subito di partecipare a Cinevasioni, mi è sembrata una bellissima iniziativa. Dopo tanti festival e proiezioni, è la prima volta che entro in carcere. Non so che reazione avrò. Il carcere è un posto suggestivo ma anche molto inquietante. Mi auguro di fare una buona impressione, di risultare simpatico. La cosa più importante è che poi, in serata, potrò tornare... in albergo".

Il lungometraggio proiettato che lo vede protagonista (Chi salverà le rose?)è una sorta di spin-off di Regalo di Natale, dove Delle Piane giganteggiava nei panni dell'ambiguo avvocato Santelia, con il beneplacito di Avati che ha apprezzato anche il film finito. Il film mette in scena l'assistenza da parte di Giulio (Delle Piane), ex professionista di poker, a Claudio (Buzzanca), suo grande amore allettato da anni, in una prestigiosa villa nella quale quasi tutti i mobili sono stati pignorati.

D. G.

Letto 1278 volte

+ POPOLARI

  • Nel paese delle meraviglie +

    Nel paese delle meraviglie

    “Nel paese delle Meraviglie”, il nuovo numero di Letter@21 rende

    Leggi Tutto
  • Chef Sopravvitto: il libro +

    Chef Sopravvitto: il libro

    Chef Sopravvitto, (AA.VV), un libro che si propone l’obbiettivo di

    Leggi Tutto
  • La famiglia su una nuvola rosa: la prima uscita in libertà +

    La famiglia su una nuvola rosa: la prima uscita in libertà

    Uscire dopo molti anni è un momento unico, difficilmente descrivibile.

    Leggi Tutto
  • 1

Chef Sopravvitto: il libro

abbonamento

Salva

Salva

Salva

Sostieni Letter@21 con una donazione
Puoi donare in modo protetto e sicuro direttamente da questa pagina tramite PayPal.