Martedì, 07 Maggio 2024 17:50

Vita immaginarie

Vota questo articolo
(0 Voti)

“Vite immaginarie”, il nuovo numero di Letter@21 rende omaggio come di consueto al Salone del Libro, dove anche in questa XXXVI edizione era presente in versione cartacea.

Di vita immaginaria che consente di muovere la creatività ne vediamo molta in carcere. Il nostro immaginario ci porta a sperare e a tendere verso una società che non abbia bisogno di carcere o almeno che questo sia estrema ratio. Tuttavia, lo sguardo sul reale ci indica quanto lavoro ci sia da fare in tal senso. La realtà è durissima fatta di parole che a furia di ripeterle sembrano un po’ consumate: sovraffollamento, suicidi, malessere, non solo per chi è privato della libertà personale, ma anche per chi lavora all’interno del carcere.
I garanti territoriali, insieme a Istituzioni e molti soggetti della società civile, hanno fatto sentire la loro voce per chiedere misure urgenti per dare una risposta all’”emergenza carcere”.


In questo numero troverete anche pensieri che cercano di spaziare oltre i muri, ma che talvolta sono costretti a fermarsi di fronte a questi, come nel caso delle amare riflessioni di un padre, che troverete nelle narrazioni.
Le consuete rubriche completano la lettura.

Letto 254 volte

+ POPOLARI

  • Soliloquio del liberato +

    Soliloquio del liberato

    Ho la penna in mano che vomita inchiostro su questo

    Leggi Tutto
  • Ricominciare con te +

    Ricominciare con te

    Non c’era giorno che non mi crogiolassi nella malinconica remin

    Leggi Tutto
  • Vita immaginarie +

    Vita immaginarie

    “Vite immaginarie”, il nuovo numero di Letter@21 rende omaggio come

    Leggi Tutto
  • 1

Chef Sopravvitto: il libro

abbonamento

Salva

Salva

Salva