Martedì, 02 Ottobre 2018 18:27

Piano Solo: Stefano Bollani in concerto per i detenuti del carcere di Torino

Vota questo articolo
(0 Voti)
Photo by Finn Gross Maurer on Unsplash Photo by Finn Gross Maurer on Unsplash

Stefano Bollani e il suo “Piano Solo” a Torino a sostegno del Fondo Alberto e Angelica Musy. Da Bach ai Beatles, da Stravinskij ai ritmi brasiliani, dal pop più conosciuto al repertorio italiano degli anni Quaranta, per una serata speciale.

L’estro e il talento del compositore e pianista milanese incontrano la sensibilità del Fondo dedicato al ricordo di Alberto Musy, avvocato, docente universitario e consigliere comunale, morto nell’ottobre 2013 in seguito a un attentato sotto casa. Lunedì 19 novembre alle ore 21 presso il Teatro Regio il concerto di Stefano Bollani diventa l’occasione per non rimanere insensibili all’idea che lo studio possa aiutare a costruire una società più giusta, con particolare attenzione al reinserimento delle persone che nel periodo detentivo hanno scelto di dedicarsi agli studi universitari.
L’utile del ricavato dall’evento sarà infatti interamente destinato a pagare le borse lavoro per permettere ai detenuti studenti del Polo Universitario del carcere “Lorusso e Cutugno" di Torino di proseguire la frequenza ai corsi di laurea, per favorirne il successivo reinserimento sociale e lavorativo.

I biglietti della platea sono già disponibili su Ticket One e su Piemonte Ticket.
I palchi del Teatro possono essere riservati da privati e aziende esclusivamente scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Redazione

Letto 44 volte

+ POPOLARI

  • Che ci faccio io qui? Mamme e bambini nelle carceri italiane +

    Che ci faccio io qui? Mamme e bambini nelle carceri italiane

    Un passeggino che sembra abbandonato all’interno di un sottoscala che

    Leggi tutto
  • Identità burocratiche +

    Identità burocratiche

    Quando si arriva a ottenere il beneficio dei permessi premio,

    Leggi tutto
  • Meno reati più detenuti e in carcere si continua a morire +

    Meno reati più detenuti e in carcere si continua a morire

    I dati relativi alla situazione carceraria dei primi due terzi

    Leggi tutto
  • 1

abbonamento

Salva

Salva

Salva

sinnario

Letter@21 © Eta Beta S.C.S. - L.go Dora Voghera, 22  - 10153 Torino
Tel. 011.81.00.228 - Fax 011.81.00.250
E-mail: lettera21@etabeta.it

© 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Letter@21 è un supplemento di Magazine Eta Beta
Testata telematica e periodica registrata presso il Tribunale di Torino
n.173/2016 RG n. 4564/2016 - La redazione

Sostieni Letter@21 con una donazione
Puoi donare in modo protetto e sicuro direttamente da questa pagina tramite PayPal.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta il loro utilizzo Per saperne di più