Lunedì, 03 Dicembre 2018 19:22

Liberi/e di cambiare

Vota questo articolo
(0 Voti)

Dal carcere di Torino prendono il via due ambiziosi progetti trattamentali, per creare ponti tra “dentro” e “fuori”.

Liberi di imparare: inclusione sociale con il Museo Egizio di Torino e L.E.I.: acrononimo di Lavoro Emancipazione Inclusione, per migliorare le condizioni di vita delle donne detenute.

Da una parte le repliche di preziosi reperti, conservati presso una delle più importanti istituzioni museali del mondo per portare il Museo Egizio in città e fuori dai propri confini fisici, realizzate da persone detenute, allievi delle sezioni “intra-murarire” del Primo Liceo Artistico Statale e dell’IPIA G. Plana di Torino. Dall’altra una visione che per diventare concretezza ha bisogno del concorso di organizzazioni diverse accomunate dalla volontà di raggiungere uno stesso obiettivo.

Con Claudia Ducange di Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri, coordinatrice del Progetto L.E.I., abbiamo approfondito alcuni aspetti e siamo entrati nel merito di cosa possa rappresentare e significare un progetto di Lavoro, Emancipazione ed Inclusione dedicato a donne detenute.

In questo numero un libro per capire come si possa “Lavorare nel sociale per il sociale” edito da HomelessBook curato da Nico Bortoletto e Everardo Minardi e la recensione di “Sulla mia pelle” di Alessio Cremonini. Continuano le avventure di MarioPica con il “Colloquio di lavoro” e “Gusti d’oceano” e prosegue la “raccolta” di poesie, ricette e quiz da dove meno ce lo si aspetta, per continuare a #sprigionarelescritture.

Redazione

 

Letto 592 volte

+ POPOLARI

  • Sovraffollamento e morti in carcere +

    Sovraffollamento e morti in carcere

    Cinque anni la durata “dell’effetto Torreggiani”, ora i dati del

    Leggi tutto
  • Un libro per uscire dall’isolamento +

    Un libro per uscire dall’isolamento

    Ho scoperto la lettura durante una situazione difficile della mia

    Leggi tutto
  • Come funziona la biblioteca nella Casa Circondariale di Torino +

    Come funziona la biblioteca nella Casa Circondariale di Torino

    La Biblioteca della Casa Circondariale di Torino , in funzione dal

    Leggi tutto
  • 1

abbonamento

Salva

Salva

Salva

copertina

Letter@21 © Eta Beta S.C.S. - L.go Dora Voghera, 22  - 10153 Torino
Tel. 011.81.00.228 - Fax 011.81.00.250
E-mail: lettera21@etabeta.it

© 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Letter@21 è un supplemento di Magazine Eta Beta
Testata telematica e periodica registrata presso il Tribunale di Torino
n.173/2016 RG n. 4564/2016 - La redazione

Sostieni Letter@21 con una donazione
Puoi donare in modo protetto e sicuro direttamente da questa pagina tramite PayPal.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta il loro utilizzo Per saperne di più