Lunedì, 30 Marzo 2020 14:53

Emergenza o libertà

Vota questo articolo
(1 Vota)
"In carcere" by Redazione Eta Beta Scs "In carcere" by Redazione Eta Beta Scs

Il carcere in tempo di coronavirus. Un tempo difficile e inaspettato, questo. Un tempo in cui i limiti delle scelte politiche si sentono e si vedono senza ombre: spesso abbiamo scritto del sovraffollamento, tanto da risultare noiosi a noi stessi, spesso abbiamo scritto della necessità di una riforma che vada verso il reinserimento il prima possibile, ma quasi nulla cambia, lentamente tutto peggiora in ossequio a paure create ad arte.

Il carcere in tempo di coronavirus

Le carceri continuano a riempirsi di detenuti, persone che provengono dalle fasce più deboli della popolazione, e adesso l’epidemia, il Covid -19 crea ulteriori disagi come ben descritto nelle pagine che seguono. Le nostre pagine hanno testi scritti da chi è recluso e dunque non sappiamo quale sia la voce dei parenti, possiamo solo immaginarla, possiamo farci tornare alla mente le poche immagini che la tv ha trasmesso sui familiari tenuti fuori dalle carceri. All’impotenza del non poter alleviare un quotidiano in cui molto è negato, si aggiunge l’incertezza per la salute dei propri cari.

 


Carcere e coronavirus per non dimenticare

In tanti penitenziari la paura del contagio e la rabbia per alcune misure ha portato a delle rivolte, il cui esito è stato quello della morte di tredici persone private della libertà personale morte mentre erano affidate allo Stato. Tredici persone di cui non si conoscono i nomi, di cui non si conosce il motivo della morte, a cui sono state dedicate poche righe sui quotidiani. Ma non tutti archiviano velocemente le notizie seguiteci sul sito dove troverete un maggior dettaglio delle iniziative in corso sia per “non dimenticare” quanto accaduto sia per sollecitare interventi volti a ridurre il numero delle persone detenute concedendo misure alternative al carcere.

È urgentissimo rispettare il diritto alla salute di chi è detenuto, e degli operatori penitenziari tutti, riducendo il numero di persone presenti con provvedimenti significativi e celeri.

In questo numero, come sempre , oltre alla situazione interna ci sono rubriche con contenuti un po’ più leggeri.

Buona lettura!

Letto 2142 volte

+ POPOLARI

  • Un nuovo sistema di videochiamate in carcere a Torino +

    Un nuovo sistema di videochiamate in carcere a Torino

    I colloqui WhatsApp in carcere a Torino hanno subito una

    Leggi Tutto
  • Gioco: "Il Bus" il game di Vallette al Centro +

    Gioco:

    Eta Beta Scs presenta “Il Bus”, un’avventura testuale che vi

    Leggi Tutto
  • La tecnologia entra in carcere +

    La tecnologia entra in carcere

    Il diciassettesimo Rapporto di Antigone sulle condizioni di detenzione, intitolato

    Leggi Tutto
  • 1

abbonamento

Salva

Salva

Salva

liberazioni 2021 cop

Sostieni Letter@21 con una donazione
Puoi donare in modo protetto e sicuro direttamente da questa pagina tramite PayPal.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta il loro utilizzo Per saperne di più