Nell’ambito del Festival LiberAzioni di Torino, tenutosi nel quartiere e nel carcere delle Vallette dal 7 al 9 settembre, è intervenuto con una sua performance l’attore, autore, regista e scrittore Ascanio Celestini, emozionando il pubblico parlando con poesia di carcere e istituzioni, file indiane e pappagalli e di piccoli piccoli paesi.

Se la/le visioni possono essere conoscenza, la proiezione di “Recidiva zero” e il successivo dibattito di lunedì 11 settembre presso la Casa Circondariale di Torino “Lorusso e Cutugno”, hanno dimostrato ancora di più, se mai ce ne fosse bisogno, come la recidiva possa essere diminuita solo attraverso opportunità trattamentali che contemplino formazione e lavoro.

I vincitori e le motivazioni dei premi della sezione Scrittura di LiberAzioni: festival delle Arti fuori e dentro dal carcere.

La videolettera che Moni Ovadia ha inviato a LiberAzioni: festival delle arti fuori e dentro dal carcere, proiettata in anteprima durante la conferenza stampa tenutasi alla Casa Circondariale "Lorusso e Cutugno" di Torino il7 settembre 2017

Una giornata speciale oggi 4 settembre 2017 presso la Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino che ha visto riunirsi le giurie “esterne” ed “interne” dei concorsi legati alla kermesse.

LiberAzioni è il primo festival nazionale di cinema, fotografia e scrittura, con sezioni di concorso aperte a detenute, detenuti, ragazze e ragazzi liberi sotto i 35 anni. Si basa sull’organizzazione partecipata, attraverso una serie di laboratori che da maggio a dicembre hanno portato azioni di cittadinanza attiva sul territorio de Le Vallette. I temi che affronta sono la reclusione, la pena, la libertà e la relazione dentro/fuori.

Ogni estate ha il suo tormentone, non ci riferiamo alla hit più ascoltata e più ballata della stagione, ma all’argomento da bar più discusso, quello che più polarizza le opinioni e che è il più trattato nei talk show.

Intervista alla Garante dei diritti delle persone private della libertà del Comune di Torino. A pochi giorni dalla vigilia dei ventiquattro mesi di mandato abbiamo incontrato Monica Cristina Gallo, nominata Garante il 17 luglio 2015, scoprendo come sia possibile lavorare in e sul carcere "oltre la dimensione dell’esclusione e della paura".

Giunto alla quindicesima edizione il concorso letterario “Voci dalla finestra”, rappresenta uno dei premi più prestigiosi di prosa e poesia riservato alle persone private della libertà.

Lo scorso 17 maggio 2017 il Senato della Repubblica, dopo 4 anni di travagli del disegno di legge, ha approvato il testo che introduce il reato di tortura nell’ordinamento giuridico italiano.

#sprigionalescritture

Letter@21 è un supplemento di Magazine Eta Beta
Testata telematica e periodica registrata presso il Tribunale di Torino
n.173/2016 RG n. 4564/2016 - La redazione

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta il loro utilizzo Per saperne di più